SCORRI-BANDA DEI SITI AMICI
Raccolta video

GNOCHI DE SUSINI

TUTO A OCIO. La ricetta piÃÆ’¹ inutile del Web!
GNOCHI DE SUSINI

TORTA DI CAROTE

BUONERRIMA!!!
TORTA DI CAROTE

I BISCOTTI DI ZIA MARINA

UN PO' INCASINATI MA VERAMENTE BUONI
I BISCOTTI DI ZIA MARINA

TORTA AL CIOCCOLATO ESTIVA

15.000 CALORIE A FORCHETTINA, MA NE VALE LA PENA!
TORTA AL CIOCCOLATO ESTIVA

DARE...

INNAMORATEVI

START SOMETHING NEW

MOVE

L'IMPORTANZA DELLA PROFEZIA MAYA...

martedì, gennaio 10, 2012 Reporter: JJ 3 Responses

















Tra l'ineluttabile caducità della vita e la nostra ostentata ciecità in merito, ecco che s'intravedono i Maya.

Cri... più facile per favore!

Ah ok...
Tra la consapevolezza che, prima o poi, tutti dobbiamo andare a "sburtar radicio"(1) e l'insensata credenza che a noi non toccherà mai sul serio, ecco che spuntano i Maya...

JJ, ancora più facile per cortesia. 

Ah... va bene!
Tra la data di scadenza che sta impressa tra le chiappe di ciascuno di noi e l'idiota convinzione che siamo tutti highlanders e non creperemo mai... ecco i Maya! 

- Meglio così???
- Si, grazie... così è perfetto! 
- Bene!
- Ora puoi spiegarci cos'è sta passione sfrenata per i Maya che ti è venuta da un po'? E come cacchio ti è saltato in mente di mettere il countdown Maya sul Pausa Merenda???
- Ma certo! 

La fissa per i Maya non ce l'ho da adesso. Io sono nata paranormale!  Ho sempre avuto pensieri che andavano oltre i pensieri dei comuni mortali, terrorizzando amichetti e parenti con le mie spiccate doti da pensatrice. (Per la serie: "Ho visto cose che voi umani...")
Ho attraversato la fase iper-noir, tanto da portare alla Maturità una tesi dal titolo "Orrore e mistero" e, lo stesso anno, mi è stato regalato un libro di pozioni e incantesimi! :)
(Tranquilli, non ce l'ho più)
E' che ora i Maya sono qui e quindi la mia curiosità si fa più pressante nonché presente. 

Per farla breve, riassumerò le tesi sull'imminente Profezia Maya. 

1. Il mondo ci esploderà sotto al sedere e siamo tutti condannati. 
(Grattarsi le parti intime non aiuterà a salvarsi, quindi smettete!)

2. Ci sarà un'evoluzione spirituale e l'umanità sarà costretta (Finalmente) ad avere pensieri più pregni che le minchiatine sulle quali si sofferma ogni giorno, tipo il non trovare parcheggio o che scarpe mettere per andare in ufficio. 

3. La somme delle prime due. 

A prescindere da quale vi piace di più, una cosa è certa:
la Profezia esiste e noi NON sappiamo se i Maya avevano finito lo spazio sulla ruotona di pietra oppure se parlavano seriamente. 
Pertanto, io e voi (scettici) abbiamo il 50% di probabilità di essere nel giusto e darsi dei cretini vicendevolmente è del tutto inutile! :)

C'è da dire che l'umano medio non ha mai avuto un grandissimo feeling con il concetto "spazio-tempo", basti pensare che se vi chiedono quanto dista Roma da Trieste sulle prime potreste rispondere 800km e poi correggereste il tiro aggiungendo "8 ore di treno".

La distanza in chilometri non appaga, perchè non abbiamo realmente una cognizione dello spazio che ci circonda, quindi dobbiamo tentare di farcene un'idea utilizzando altre unità di misura. 
Se vi dico che Roma dista 8468 chilometri da Cape Town vi spunta un epico punto interrogativo in mezzo alla fronte. Ad alcuni anche due, visto che non sanno dove si trovi Cape Town!(2) :)
Ecco uno dei motivi del mio post di ieri.

Sembrerebbe che col tempo siamo messi un po' meglio, ma è solo apparenza. 
Più corta è la scadenza, più ci piglia la strizza. Più lunga è la scadenza, più siamo naturalmente portati a ignorarla finchè si fa sotto!
Chiunqua abbia dato un esame, lo sa. Che ne so, ti iscrivi a ingegneria e sai che prima o poi ti tocca l'esame Analisi1. Te ne freghi. 
Quando ti metti in lista inizi a capire, quando manca un mese sei l'ombra di te stesso e la notte prima ti auguri la morte prematura pur di non dover entrare in quell'aula. 

La Profezia Maya funziona esattamente così.
345 giorni sono troppi. Siamo ancora nella fase "Me ne frego!"

Ed è qui che entra in gioco JJ IMPARANDOVI come usare al meglio la Profezia Maya. 

Mettiamo che oggi sia il 15 dicembre 2012.
Perdereste un'ora della vostra vita per cercare un parcheggio?
Sopportereste le paturnie del capo?
Lo shopping natalizio della morosa?
Ve ne fregherebbe qualcosa di qualcosa?

Tra una settimana potreste essere morti. Voi, la vostra casa, la vostra macchina, il capo rompiballe, la morosa gelosa e trituramaroni, gli sparlatori, insomma.. chiunque.. tutti morti. 

Avete una settimana di vita. L'ultima. La vostra ora è giunta. La data di scadenza è prossima. La scritta "Game Over" sta sbriluccicando sulle vostre fronti. State per andare a male come lo yogurt. 

La domanda da porsi è la seguente: 
Come voglio vivere sta mia ultima settimana di vita???

Ora torniamo al 10 gennaio 2012.
Avete 345 giorni. Una pacchia. Una manna di tempo. 
Potete salutare amici e parenti, dire a chi vi pare tutto ciò che non gli avete mai detto, tentare di ritrovare l'amico perduto, stare più tempo con i vostri bimbi, mollare la morosa gelosa e stracciamaroni, fare quel viaggio che avete sempre rimandato, trovare il coraggio di dire "Ciao" alla ragazza tanto caruccia che incontrate al bar, dimostrare tutto il vostro amore a chi lo desiderate, mettere da parte tutti i se, i ma, i non so e i forse.  ecc ecc ecc...

Eh Cri.. ok... e se poi succede come per il Bug del 2000 che ci svegliamo il 22 e non è successo un tubo???

Un tubo???
E tutte le cose che ho appena elencato, più tutte quelle delle vostre personali liste di cose amorevoli e positive cosa sono??? :)

Se il 22 ci svegliamo tutti qui, avrete vissuto 345 giorni come volevate, con Amore, facendo ciò che vi piaceva fare, circondandovi delle persone che amavate, realizzando piccoli e grandi sogni, rincorrendo la felicità.

Avrete vissuto 345 senza prendere niente troppo sul serio, tantomeno voi stessi. Facendo spallucce agli sparlatori, ai lamentosi e a chi boicottava i vostri sogni dicendo 'non puoi'. 

Avrete vissuto 345 giorni spiccando il volo verso quella meraviglia che è il gioco della vita, senza considerarla un sacrificio, una punizione o una faticaccia. 

Non prendendo più niente sul personale o troppo seriamente, verranno meno gli odi, i pregiudizi, e tutti i fardelli che vi portate appresso e potreste avere esclusivamente (e più facilmente) pensieri positivi. Non pensate anche voi ce ne sia un gran bisogno?

Cioè avrete approfittato della vostra data di scadenza Maya per vivere com'è giusto che sia: FELICI. 

Cosa avete da perdere se non voi stessi?

Vi restano 345 giorni. Cosa volete farci?


Cri



(1) Sburtar radicio = spingere il radicchio, ovviamente dal basso verso l'alto; essere sepolti. 
(2) In fondo al Sudafrica 







PROSPETTIVE...

lunedì, gennaio 09, 2012 Reporter: JJ 5 Responses



Tu pensi che il lavoro sia importante?
Che la crisi economica sia importante?
Che ciò che indossi sia importante?
Che la tua cultura sia importante?
Che i soldi in banca siano importanti?
Che ciò che guidi o addirittura avere una patente sia importante?
Che il colore della pelle sia importante?
Che l'età sia importante?
Che le preferenze sessuali siano importanti?
Che la politica sia importante?
Che ciò che pensano e dicono gli altri sia importante?


Davvero???








Davvero???


Cri


Thank you Jeff for sharing this video. 
*LY: light years anni luce
ML: minutes light: minuti luce








SGABELLO DI FERRO...

sabato, gennaio 07, 2012 Reporter: JJ 9 Responses



*****
Post scritto per dare conforto a tutti coloro che, in mezzo ad un progetto, grande o piccino, sono presi dallo sconforto, si accasciano sul letto, si appallottolano sotto le coperte e restano lì! :) 

*****



Caro bisnonno Carlo, 
tra agosto e settembre ho svuotato la cantina e ho trovato questo. 
Mi dicono sia tuo. 
Io non ho idea di cosa sia. 
Ho provato a contattare degli scultori e persino dei professori universitari, ma nessuno è stato in grado di dirmi a cosa poteva servire sto affare di ferro. 
Io e alcuni amici abbiamo supposto si potesse trattare si un tornietto. 
A occhio e croce la base superiore poteva ruotare, ma, nonostante i miei sforzi, non si è mossa di un millimetro. 
E poi, a che serve  il buco in fondo se non corrisponde ad alcun buco sui piatti?

Sai cosa???
Io lo metto qui sul Pausa Merenda... 
Se qualche anima pia passa di qua e mi sa dire cos'è, bene.. altrimenti amen! Credo di poter sopravvivere alla curiosità! (Credo...)







Ah... 
Io non sono il tipo che restituisce le cose in questo stato...
Così mi sono permessa di metterci mano... 

E te lo restituisco così... anche se sei morto da 80 anni e spiccioli. 
Ciao,
Tua bisnipote! :)





*********************************

Qualche dettaglio

Oggetto misterioso ribattezzato 'Lo sgabello del Bisnonno', amichevolmente detto  'Lo sgabello'.
Riesumato dal fondo di una cantina fradicia verso metà settembre.
Sepolto vivo nella medesima dal 1928.



Il bisnonno Carlo era uno scultore e lavorava presso lo scultore G.Marin. 
Ha partecipato alla creazione della Fontana del Gladiatore. Palazzo Ras, Piazza della Repubblica, Trieste. 



Ciò che è certo è che non ho preso i suoi geni! :)
A me non riesce manco un fiorellino col DAS!!!


Lo Sgabello, oltre all'evidente stato che definire pietoso è riduttivo, era stato dipinto. 
Bisnonno, come cacchio ti è venuto in mente di dipingere sto affare??? EH??? 




Per tornare all'antico splendore sono stati usati:
4 chilometri di carta vetrata. 
Un finto-dremel comprato alla fiera di Pordenone ancora in Lire, con quale sono state tirate fuori a forza tutte le cesellature.
158 litri di olio di gomito.
95 kg di pazienza. 






1 barattolo di vernice antichizzante, anticorrisiva, grigio antracite della Veronese. 
(Colorificio Tecnocolor, Viale XX settembre. Hanno delle vernici pazzesche in quel posto!)
(Questo è l'effetto finale visto da vicino e sotto il sole)






Ovviamente, gli ingredienti principali sono stati l'Amore, la Passione e l'appoggio degli amici più cari, come l'onnipresente Michele che se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo; Roby, il 'più miglior' fabbro della Valsesia; il supporter numero 1 della sottoscritta, il buon Brut che ha sempre una parola gentile per me, anche quando io non ne ho per me stessa; Désy, Rita, Cristina, Niky, Daniela e Tatiana,  e la mia sorellina virtuale Claudia! 

GRAZIE A TUTTI!!!


Nota per tutti coloro che passassero di qua per la prima volta. 
Io non so niente di restauro anticaglie ferrose. 
L'impresa è riuscita grazie agli amici più esperti e a internet. 
Tutto ciò che serve per fare qualsiasi cosa è a portata di mano, basta studiare un pochino. 

La prossima volta che pensate o dite "Eh... ma... io... non so...!"
Ricordatevi dello sgabellino! 



















BARBATRUCCO
Quando si dipinge un affare tanto ruggine con una vernice metallizzata scura è facilissimo lasciare dei punti scoperti. (Quando date la seconda mano vi sembrerà di prendervi in giro da soli!)
Un puntino di ruggine che spunta è il modo migliore per mandare in vacca mesi di carteggi, pertanto io suggerisco il metodo C.S.I. (amo i nomi imbecilli che do alle cose)

Spegnete eventuali lampade da tavolo. 
Armatevi di una pila e controllate, muovendo la luce con una mano, che non ci siano spazi poco coperti o addirittura punti di ruggine viva. 

Vi siete mai chiesti perchè quelli di C.S.I. vadano in giro con la piletta e non accendano la luce? 
Provate a perdere un microscopico orecchino su un pavimento alla veneziana!!! Ci sono due modi per ritrovarlo. Camminarci sopra a piedi scalzi (Ahia) o usare una pila! 
Collaudati entrambi, preferisco il secondo! :)

Cri








VIATICO DI CAPODANNO...2012

lunedì, gennaio 02, 2012 Reporter: JJ 9 Responses



***************




Il colore di un oggetto dipende dalla lunghezza d'onda della luce che riflette.

Ciò significa che se vediamo un piccolo molo di legno, questo assorbe le frequenze di tutti i colori tranne il marrone, che è quello che percepiamo noi. 

Allo stesso modo il mare è così incredibilmente celeste perchè riflette questa frequenza ma tiene per sé tutte le altre. 

La spiaggia è bianca perchè riflette tutte le frequenze e non ne assorbe nessuna.
Al contrario delle profondità degli abissi che trattengono tutti i colori senza regalare alcunché. 


La stessa cosa vale per noi. 
Alcuni danno dolore, sofferenza, odio...
Altre danno amore, gioia, conforto...

Esattamente come per il colore degli oggetti, un individuo viene definito in base a ciò che dona agli altri, da ciò che irradia e non da ciò che tiene per sé. 


Cosa vuoi irradiare in questo 2012?




















Cri






*VIATICO: per i latini era quanto occorreva per il viaggio (Oggetti e provviste); 
per estensione, ciò che serve a confortare chi inizia un'opera, sostegno morale.

Questo viatico non è un parto della mia fantasia. Ho preso in prestito le parole dell'amico Sudhir, cambiando le immagini, perchè quando si tratta di messaggi tanto importanti, è bene mettersi nelle mani di chi è più esperto e avanti nel cammino della vita, insomma, affidarsi a un maestro. :)











PLANET EARTH

Si è verificato un errore nel gadget