SCORRI-BANDA DEI SITI AMICI
Raccolta video

GNOCHI DE SUSINI

TUTO A OCIO. La ricetta piÃÆ’¹ inutile del Web!
GNOCHI DE SUSINI

TORTA DI CAROTE

BUONERRIMA!!!
TORTA DI CAROTE

I BISCOTTI DI ZIA MARINA

UN PO' INCASINATI MA VERAMENTE BUONI
I BISCOTTI DI ZIA MARINA

TORTA AL CIOCCOLATO ESTIVA

15.000 CALORIE A FORCHETTINA, MA NE VALE LA PENA!
TORTA AL CIOCCOLATO ESTIVA

DARE...

INNAMORATEVI

START SOMETHING NEW

MOVE

LO STRUCOLO DI SPINACI DI MADRE BADESSA...

lunedì, novembre 28, 2011 Reporter: JJ 2 Responses


**************

Per prima cosa, se non sai chi sia Madre Badessa, puoi orientarti leggendo "I personaggi del Blog" nella colonna di destra. 

Per seconda cosa, all'ovvia domanda: "Che, lo usiamo il tritaffettasminuzza?" la deludente risposta è: "Non questa volta, fatevi coraggio!"

Terza e ultima, lo Strucolo (Triestino) è lo strudel. 
(Dolce o salato che sia)


INGREDIENTI PER LA PASTA
250gr di farina
50gr di burro fuso
Sale

Impastare bene il tutto.
Stendere la pasta col mattarello e riporla delicatamente sopra un canovaccio, che in Triestin se ciama Straza O Straza dei piatti. (Non la zeta di Zorro, l'altra)


INGREDIENTI PER L'IMPASTO
1kg di spinaci. Se siete fighissime donnine di casa, li comprate freschi... Se siete me, surgelati vanno benissimo. 
250 gr di ricotta
Grana qb (Ahhh non mi domandate... Facciamo che assaggiate fino a che non vi piace!)

Amalgamate bene il tutto

Ora, una volta che avete la pasta stesa da una parte e l'impasto spinacio-ricottoso dall'altra, non dovete far altro che unirli nel matrimonio perfetto dello Strucolo di Spinaci. 
E come si fa? 
Si spennella l'impasto sopra la sfoglia e, con l'aiuto del canovaccio (O straza) arrotolate lo Strucolo. 

"JJ, Ok.. ma poi come lo levo il canovaccio???"

La Straza NON si leva affatto. 

La dovete legare ben bene con il filo, così:

Una volta impacchettato il vostro strudel, lo mettete a bollire in una pescera coperta per 1 ora su due fuochi medi  (Fiamma bassa).









Trascorsa un'ora, estirpate il vostro adoratissimo Strucolo di spinaci dalla pescera, tagliate il filo e spacchettatelo SENZA buttare a lavare la Straza. 

Tagliate le fettine che vi occorrono e riponete, a mo' di copertina, la Straza umida sopra lo Strucolo.. altrimenti si secca e il giorno dopo fa schifo. 
Così facendo resta umido e vi dura giorni. 


ACCORGIMENTI. 
Gli spinaci vanno lessati in acqua salata. Assaggiateli prima di miscelare l'impasto. Se vi è scappata la mano e sono troppo salati, mettete un po' meno sale nell'acqua di cottura dello Strucolo. (Nella pescera)

Procuratevi un piatto dove riporre lo Strucolo. Se lo lasciate sulla tavoletta di legno (Come da immagine) prende il gusto del legno umido e non è più buonissimissimo. 


Non usate filo da cucire colorato né strofinacci natalizi-rosso-fuoco! 
(Non vi ha insegnato niente Bridget Jones???) 



CONSIGLI DELLO CHEF! 
La morte dello strucolo di spinaci è l'arrosto di vitello. Più fisso è il sughetto, più godurioso è il tutto.






"Cri... ma a me non va di mangiar due giorni di fila la stessa roba..."
Niente paura! 


IL SUPREMO CONSIGLIO DEL GIORNO DOPO
Tagliate le fettine di Strucolo che vi servono. (Mai tutto, altrimenti si asciuga)
Prendete una padella. 
Fate  scuag... scquag... scqckuag... SCIOGLIERE...una noce di burro nella padella suddetta. 
Adagiate le fettine di Strucolo e lasciatele friggiucchiare fin quando non fanno la crosticina. 
Impiattate (Possibilmente in un modo meno indecente di quello che vedere qua sopra) e godetevi il vostro sublime, sbrodoloso, delizievole STRUCOLO DI SPINACI!



Cri
27.11.2011







COMPLOTTISMO...

sabato, novembre 19, 2011 Reporter: JJ 0 Responses
 ****************************
Una teoria del complotto (o della cospirazione) è una teoria che attribuisce la causa ultima di un evento o di una catena di eventi (in genere politici, sociali o talvolta anche naturali) ad un complottoo cospirazione. Il termine include un'ampia classe di teorie, che abbracciano una grande varietà di ambiti, con una vasta gamma di plausibilità, che va da teorie riconosciute attendibili e dimostratesi fondate a teorie estreme ed improbabili, accomunate dall'attribuire un evento all'azione di cospiratori che perseguono fini propri, rimanendo nell'ombra e offrendone spesso una ricostruzione artefatta.

Il termine complottismo viene usato per designare, generalmente in senso dispregiativo[1], il punto di vista di chi crede alle più svariate teorie alternative in modo ritenuto acritico e fideistico e senza sentire ragioni di sorta, per sottolineare l'aspetto maniacale e paranoico che avrebbe tale atteggiamento mentale. Il termine, come riconoscono gli stessi fautori delle teorie alternative, è tuttavia entrato nell'uso comune.

****************************














Io sono una complottista. 

La gente sogghigna... mi guarda di sottecchi e scuote la testa in segno di compassione. 
Non è un problema mio. Io resto una complottista. 

Il termine, in questo periodo è stra-abusato. 
Abusato in tutti i sensi.
Nel senso che viene usato tanto (soprattutto a sproposito) e nel senso che si abusa (lo si mortifica, umilia e maltratta) di esso in maniera viscerale. 

Il complottista visto dalla massa è un demente che non ha niente di meglio da fare nella vita che inventare teorie bislacche fondate sul niente al solo scopo di fomentare rabbia, frustrazione e panegirici sul potere infinito della sua mente e di quella dei suoi consimili. 

Scelta opinabile. 

La massa vista dal complottista, non è altro che gente incapace di formulare un dubbio per conto suo; talmente abituata a farsi dire cosa fare e cosa pensare ha perso ogni tipo di capacità cerebrale e prende per buona ogni singola belinata gli viene proposta.. purchè sia pronta e non si debba fare alcuno sforzo per mettere insieme 1+1. 
Nella mente dell'omino della massa, se salta fuori che 1+1 fa 3, allora fa 3. 

Scelta opinabile pure questa. 

Il complottista non è altro che un ricercatore feroce. 
Una persona che, posta una domanda, desidera avere una risposta. 
Qualora la risposta fosse diametralmente opposta alle teorie raccontate fino a quel momento, il complottista si blocca e si fa sorgere un DUBBIO. 
Quindi non parteggia per una fazione piuttosto che un'altra, ma parteggia per la sua, e la sua soltanto "congettura", ovvero: QUALCOSA NON QUADRA. 

E' vero. Ci sono complottisti e complottisti. 
C'è chi è convintissimo che sia stato Topolino ad uccidere Kennedy e ve lo verrà pure a dire. 
A mio modestissimo parere, questi personaggi hanno rovinato l'icona  del complottista.

Il complottista puro vi ascolterà dire che Kennedy è stato ucciso da  Lee Harvey Oswald che, armato di un fucile italiano, ha esploso dei colpi da un deposito libri alle spalle del presidente. 
Poi vi domanderà: "Fosse vero, come mai nel video che tutti abbiamo visto almeno una volta si vede che la testa di Kennedy viene centrata da un colpo sparato da davanti (destra-davanti), che un pezzo di cervello si va a spiaccicare sul retro dell'auto e che la testa si muove esattamente come se fosse colpita da una posizione ben diversa da quella della versione ufficiale?"

QUESTO è un COMPLOTTISTA. 

Se gli risponderete: "Sei proprio mona, ma come fai  a berti ste minchiate lo sai solo tu!" Siete la massa. 

Ovviamente, in cuor suo, egli sa cosa ha visto... e sa che la versione ufficiale non regge e, fosse un tipino incazzoso, potrebbe rispondervi allo stesso identico modo. (Motivo che sta alla base di un sacco di amicizie andate in vacca)

Io credo che il nervoso che attanaglia il vero complottista, però, non sia dovuto al fatto che avete un'opinione diversa, quanto al fatto che state negando un'evidenza che è riportata addirittura in un video. 
Voi lo guardate e, nonostante questo, rimanete della vostra idea, cioè che il compolottista è un pirla paranoico credulone malato di mente. 

In un colpo solo state negando le immagini, la fisica, il buonsenso, e la curiosità che, se non portata agli eccessi, è una delle più grandi benedizioni che Nonno Almy ci abbia mai dato e senza la quale, tante delle meravigliose scoperte ottenute fin qui, non sarebbero mai venute al mondo. 

Questo ci fa diventare nervosi. La ciecità mentale. Il vantarsi di avere una mente elastica come una putrella d'acciaio. 

Se, nemmeno di fronte a un video riuscite a lasciare il vostro promontorio di sicurezza (del quale, è evidente, avete un assoluto bisogno) per spiccare il volo verso l'Isola del Dubbio, che ci parliamo a fare con voi???


C'è un'altra cosa che fa pulsare la vena del collo al complottista. E' una cosa alla quale raramente si dà peso: la totale mancanza di senso di responsabilità della massa. 
Per quale strano motivo tu inveisci sul complottista che mina fin nelle fondamenta una teoria e non te la pigli con chi la teoria te l'ha proposta per non averla resa inopugnabile, inattaccabile, indistorcibile??? [Indistorcibile è il mio neologismo settimanale preferito!]


Se io ti dico che ho il 36 di piede, ho il 36 di piede. Non puoi smontare la cosa. Puoi inventarti una balla e dire che ho il 38, ma non puoi portare prove a tuo favore manco volendo. 


Se io ti dico che non siamo mai stati sulla luna e l'intero video è una farsa hollywoodiana e ti porto delle prove a confutazione, perchè la stronzacchiona dovrei essere io e non la Nasa che ha messo in giro un video discutibilissimo?


La massa, obnubilata da un senso di responsabilità oramai completamente disorto, se la prende con le persone sbagiate. 


Biasimare un complottista per aver espresso un dubbio è un po' come biasimare un giornalista per aver riportato la notizia scabrosa. Prendersela con lo scabroso, no??? Mah... 


In ultima istanza, il complottista non è nocivo se non a se stesso, visto che l'IDIOTA abitudine di PENSARE ti isola inevitabilmente dal mondo circostante. 

Il complottista è un pensatore... Se qualcosa non gli quadra, cerca una via per farla quadrare.

Il complottista sa vivere nel dubbio e nell'incertezza (Cosa sempre più rara). Mette in dubbio qualsiasi cosa, non perchè sia psicolabile, ma perchè è un essere incapace di negare l'evidenza dei fatti. 

Se gli vien detto che le scie degli aerei non stanno per aria 3 ore, allora inizia a studiare le scie chimiche. 
Se gli vien detto che un proiettile che ti colpisce da dietro ti fa schizzare porzioni di cervello in avanti, gli sta bene. 
Se gli viene detto da fior fior di architetti e demolitori che è impossibile che 3 palazzi vengano giù nella stessa identica maniera nel giro di qualche ora, lui accetta che quest'eventualità possa essere reale e la mette in contrapposizione con gli elementi che gli sono stati forniti, per paragonarli. 
+1-1=0. E da qui si riparte per formulare un'idea propria. 

Perchè è più probabile che la fisica abbia ragione sul parere della massa. Statisticamente. 

Io sono una complottista...

E ME NE VANTO! 

Cri
18.11.11








OGNUNO o OGNIUNO ???

martedì, novembre 15, 2011 Reporter: JJ 4 Responses


LA "I" NON CI VA.
OGNUNO S'IMPEGNA A SCRIVERE 'OGNUNO' NELLA SUA FORMA CORRETTA!



[Se stai per farti venire il sospetto che 'impegna' si scriva con la "i", VERGOGNATI e poi guarda QUI]

[Se, non pago, ti punzecchia il dubbio che 'VERGOGNATI' si scriva con la "i", sei davvero IGNOBILE e puoi guardare QUI]

Se, in ultima istanza, sei intrappolato nella perplessità e ritieni che IGNOBILE si possa scrivere con la "i", puoi guardare QUI 

In tal caso, sei proprio duro come una PIGNA!!!

(Ma, a sto punto, caro mio, 'PIGNA' te la cerchi da solo!)




Cri












LA MANGIATOIA PER GLI UCCELLINI...

martedì, novembre 08, 2011 Reporter: JJ 1 Response


Gli uccellini non sono tra i miei animaletti preferiti; prediligo i pelosi ai pennuti.
Ciò non toglie che è inverno anche per loro ed è giusto che abbiano (O abbino, come direbbe Lapo Elkann) da mangiare pure loro. 

Che fare???

Io ho avuto la"fortuna" di svuotare la cantina di Madre Badessa e ci ho trovato uno stupiliardo di mobiletti di legno da disintegrare a piacere. 
Sulle prime, intendevo portarli in discarica... sulle seconde ho pensato di poterci fare qualcosa di utile. 

Questo uno dei progetti realizzati finora (Da settembre 2011)

OCCORRENTE
  • Legno Scazzo (o di scarto)
  • Viti
  • Seghetto alternativo
  • Cacciavite o avvitatore
  • Colla Millechiodi
  • Tesserine da mosaico
  • Cerniera
  • Magnete per sportello cucina (facoltativo)
  • Colori vari (acrilico, smalto, impregnante, vernice protettiva o flatting)
  • Un cencio per ricamo o retina metallica o pezzo di plexiglass
  • Credo sia tutto.
 Non preoccupatevi se non avete i materiali. Per prima cosa, scroccate a vostro padre ciò che ha lui. Solitamente i papà della mia generazione facevano lavoretti casalinghi, quindi avranno di certo cose da prestarvi.

Munitevi di Legno Scazzo

Legno scazzo (Termine di alta falegnameria)


Cercate su internet qualche ideuzza per costruire la vostra mangiatoia oppure andate a guardarne qualcuna in agraria. Ora vanno di moda, ma voi non cedete! Voi e il vostro cervello siete superiori alla materia, quindi potete costruirvi la vostra Mangiatoia per Uccellini con le vostre manine sante! 
Un esempio di costruzione lo trovate QUI


Tenete presente che il vostro progetto è VOSTRO e lo potete cambiare in corso d'opera e farlo come vi piace di più. Bisogna considerare pure che tipo di Legno Scazzo avete e che utensili avete a disposizione. Se partite da +3 come me, non potete pretendere di fare una mangiatoia da +10, ma potete provarci ugualmente, perchè voi siete il limite che vi imponete. :)



Segate i pezzi e montateli, avvitandoli bene. Io, prima di metterci le viti, ci ho dato una passata di colla. 

A) Legno di un mobile che ho sventrato col seghetto 
B) Cencio per ricamo che avevo a casa dalla mia fase "Piccola ricamatrice" (Evito di dirvi quanti anni fa avevo sta fissa!)
C) Tasselli di legno riesumati in cantina (Poggia zampine)
D) Vecchio cancelletto d'ingresso che Madre Badessa col piffero che ha buttato via.

La vaschetta non l'ho chiusa completamente, ipotizzando qualche pioggia... L'acqua non può stagnare e i semi non possono galleggiarci dentro. 


Alla fine della fiera, la mia mangiatoia è venuta così! :) 
Bon... io che sono una psicopatica ci ho fatto pure le grondaie e ci ho aggiunto l'unica scritta sensata che potessi aggiungerci... Voi fate come vi piace di più.

Il tetto dev'essere apribile per consentirvi di inserire i semini (1kg di semi per tutte le stagioni costa intorno ai 3 euro)
Il magnetino dello sportello da cucina, va applicato di lato, sotto al tetto. 
Io ce l'ho messo perchè, vivendo nella città della Bora non volevo il tetto si aprisse e iniziasse a sbatacchiare qua e là. 

PERCHE' VI MOSTRO CIO'???

Perchè questo progetto, così come tutti gli altri, nasce da un'esperienza pari a ZERO! 
E voglio dimostrarvi che con l'aiuto degli amici, di internet (Video e tutorials) ma soprattutto con AMORE e PASSIONE, tutto si fa e tutto si impara! :)

SURSUM CORDA! 


Cri
8 Novembre 2011






Un GRAZIE ciclopico a tutti coloro che mi hanno aiutato nella realizzazione della mangiatoia per gli uccellini e  a tutti quelli che, non potendomi aiutare con consigli pratici, mi hanno incoraggiato e supportato!








DOLCINO D'EMERGENZA...

giovedì, novembre 03, 2011 Reporter: JJ 2 Responses



Cri, ma che cappero di nome hai dato a sta ricetta???



Beh, siete mai stati colti da crisi di dolcino notturna??? 
Quelle crisi in cui desiderate morbosamente un dolcino, magari al termine di una giornataccia? 
E a casa non avete un tubo di niente, ma vi scoccia di attaccarvi al cartoccio dello zucchero perchè sapete che potreste avere di meglio?

Ecco... Quelle crisi lì! 

Una notte, ero in piena astinenza da dolcino. 
In casa non c'era niente, o almeno così pensavo. 
Nella dispensa c'erano 10.000 cose per creare torte, creme, gelatine, biscotti... insomma, tutti quegli ingredienti che non risolvono l'emergenza in breve tempo... anzi, prolungano l'agonia con tempi di cottura mostruosamente lenti. In una parola sola: improponibili.

Ho chiuso la credenza e ho fatto 4 passetti fino al salotto, maledicendo il mio non acquisto dolciario quotidiano... 
Poi ho riaperto la credenza. 
Mai fatto???
Quando chiudete e poi riaprite nella speranza si sia materializzato qualcosa di appetitoso come per magia??? 
Io lo faccio sempre.

Nessuna novità dal punto di vista degli ingredienti, ma mi si è accesa una lampadina ed è spuntata un'ideona!

PROVIAMO.. mal che vada, butto via... 

Nella credenza c'erano 2 cose banalissime.
Il Nesquik e tanta fecola di patate. 

Ohibò... se con la fecola posso farci le creme... con fecola e Nesquik magari ne esce un budino! :)


INGREDIENTI

Nesquik (2 cucchiai rasi da minestra pro umanoide)
Fecola di patate (1 cucchiaino raso)
Latte (Fino a far diventare la polvere un normalissimo Nesquik)
Finito. Basta... Tutto qui! :)

SVOLGIMENTO

Mischiare le polveri, aggiungere il latte e schiaffare il pentolino ANTIADERENTE (Poi non dite che non ve l'avevo detto) sul fuoco. (Moderato)

Mescolare SEMPRE SEMPRE!
Quando si addensa, versare nella tazza.

Non nasce un budino, questo è chiaro...

Nasce un vero e proprio CIOBAR. 
Ora, io vi sfido. 
Se avete mai assaggiato il Ciobar, dovete provare sta scemenzuola d'idea che mi è venuta in mente quella notte.. non è simile... è proprio identico, preciso, sputacchiato... E' LUI! 

Oltre a tutto con una fiasca di Nesquik e un sacchetto di fecola, vi vengono fuori un quintale di DOLCINI D'EMERGENZA, mentre nella confezione originale ci sono 5 bustine e, se avete delle tazze grandi come le mie, per un Ciobar decente dovete usarne almeno 1 e mezza. 

Tempo 4 minuti e potrete spaparanzarvi sul divano con la vostra copertina, il maltempo chiuso fuori dalla finestra, un bel film alla tele, il gattone sui piedi e la vostra dose di DOLCINO D'EMERGENZA caldo tra le mani. 


Ed è di nuovo una splendida giornata! :)


Cri














PLANET EARTH

Si è verificato un errore nel gadget